nella morsa della crisiKeynes e le conseguenze economiche della Grecia

di Alberto Berrini

Nel riferimento al celebre pamphlet di Keynes, Alberto Berrini mette in evidenza come il riproporre ricette neoliberiste per uscire dalla crisi rischia di minare la coesione sociale fino al punto da mettere in discussione le basi della stessa democrazia. Si tratta invece di rivalutare il ruolo della società, che va oltre il falso dilemma Stato-mercato, per proporre il paradigma di un capitalismo associativo: utilizzo “etico” del mercato, allargamento democratico della governance dei soggetti economici, basato sul ruolo fondamentale dell’economia civile. Ma alcune categorie economiche “tradizionali” sono ancora valide, come dimostra l’utilizzo di Keynes, mentre intraprendiamo il cammino verso un nuovo paradigma economico