una tempesa senza fineUna tempesta senza fine

di Alberto Berrini

La cosiddetta “crisi dei subprime” si è trasformata in Grande Recessione. Una turbolenza economico finanziaria le cui conseguenze sono ben lungi dall’essere esaurite. La valanga seguita al fallimento di Lehman Brothers ha accelerato un processo di cambiamenti epocali di cui non riusciamo a essere consapevoli anche se ogni giorno ne subiamo gli effetti. Assistiamo a un capovolgimento dei ruoli nell’economia mondiale. La crisi sembra lasciare in eredità al mondo occidentale deboli aspettative di crescita, mentre i più forti tra i paesi emergenti la vivono come breve parentesi di un trend sostanzialmente ininterrotto di sviluppo. Di fronte a tali sfide il sindacato italiano è costretto a ripensare i fondamenti stessi del suo agire. Non sono certo in discussione i valori e gli obiettivi che ispirano la sua iniziativa; si tratta piuttosto di ripensare le modalità che permettono di perseguirli oggi con rinnovata efficacia. Il libro vuole fornire idee per un contributo al dibattito sociale e politico su questi temi.